Festival Francescano, Radcliffe e Johnny Dotti a Bologna

Anche due autori EMI alla rassegna prevista a Bologna dal 27 al 29 settembre. Per parlare di dialogo, ma soprattutto per costruirlo.

16/07/2019 - Per rendere nuovamente possibile l’incontro fra persone, occorre usare parole che siano cariche di senso e gravi di responsabilità. «Attraverso parole» per incontrare e ascoltare persone è allora il titolo nonché il messaggio dell’undicesima edizione del Festival Francescano, che si terrà a Bologna dal 27 al 29 settembre 2019.

La manifestazione, organizzata dal Movimento francescano dell’Emilia-Romagna, prende spunto dalla visita che Francesco d’Assisi fece 800 anni fa al sultano d’Egitto al-Malik al-Kamil. Un fatto storico con uno straordinario significato profetico: parlare la lingua dell’altro è la chiave dell’incontro. Per questo, durante l’evento bolognese, capace di far incontrare ogni anno migliaia di persone, non si affronterà la questione del dialogo da un punto di vista teorico: si cercherà al contrario di mettere in atto vere e proprie prove di dialogo, su argomenti che interessano tutti. Non solo, dunque, dialogo tra le religioni, ma anche e soprattutto confronto tra generazioni, culture, generi, discipline.

Noi, ovviamente, al Festival Francescano ci saremo. Per parlare di dialogo ma soprattutto per costruirlo, attraverso i nostri libri e le nostre voci.
Tre, in particolare, i dibattiti con i nostri autori:

  • giovedì 26 settembre, ore 18.30 - Cinema Teatro Antoniano
    «Dialogare per vivere» con Johnny Dotti
     
  • domenica 29 settembre, ore 15.00 - Palazzo D'Accursio, Cappella Farnese
    «Questa casa non è un albergo!» con Johnny Dotti
     
  • domenica 29 settembre, ore 16.00 - Piazza Maggiore
    «Il dialogo creativo: conversazioni tra cristiani e non credenti» con Timothy Radcliffe.

Partecipa al Festival Francescano

 

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla newsletter

* E-mail:
* Nome e cognome: